· 

MINDFULNESS E ASPETTATIVE

Le aspettative caratterizzano molto spesso i nostri pensieri. Che noi lo vogliamo o meno coinvolgono la maggiore parte dei settori della nostra vita. Per prima cosa abbiamo molto spesso aspettative molto elevate nei nostri confronti: vorremmo fare sempre bene, essere felice e orgogliosi di noi, stimati e riconosciuti dagli altri. Abbiamo degli standard, reali o ideali, a cui ci ispiriamo e confrontiamo. Il lato positivo delle aspettative è che ci spingono a migliorare, ma come per il cambiamento, è necessario che il tutto attraversi l'accettazione della condizione attuale e dei possibili ostacoli e difficoltà a cui si potrebbero incontrare. Occorre molto fiducia nel credere che raggiungeremo ciò che ci siamo prefissati, ma occorre avere altrettanta consapevolezza che non abbiamo il controllo su tutto e che le cose non sempre vanno come noi vorremmo o ci aspettiamo. E' molto raro, in realtà. Proprio per questo è importante distanziarsi dalle aspettative. 

 

Desideriamo essere in un preciso modo e ci diamo pochissimo margine di variazione. Se non accade quello che ci siamo prefissati allora ci giudichiamo, ci condanniamo e ci biasimiamo. Più riusciremo ad avere una visione serena rispetto alle aspettative su noi stessi, meno saremo in ansia. Concentrarsi sugli aspetti negativi ci fa dimenticare tutti i progressi che abbiamo fatto e che per tutto ci vuole tempo e tanta pazienza. Allo stesso modo di noi stessi, le aspettative ci fanno anche desiderare che gli altri abbiano un determinato comportamento, proprio quello, proprio in quel momento, con quelle parole e quei gesti. Proiettiamo all'esterno ciò che solo noi stessi saremo in grado di darci, quello che solo noi stessi conosciamo molto bene. ovvero i nostri bisogni e come soddisfarli. Gli altri però non sono noi e dentro di noi, hanno modi propri di esprimersi e di esternare le proprie emozioni, e anche loro, come noi, probabilmente tentano di migliorarsi a loro modo. 

 

Proviamo quindi perciò a sostituire le aspettative con i desideri. I desideri sono meno "crudeli" e giudicanti, sono invece più inclusivi, accoglienti e duttili. Possiamo desiderare di stare bene, di essere felici, di vivere tutto con più positività e confrontarci con gli altri in maniera più costruttiva e arricchente. Bisogna essere in grado si adattarsi all'andamento degli eventi e di cogliere il lato positivo anche quando ci aspettavamo qualcosa di differente, di essere equilibrati, grati e leggeri. 

 

Per qualsiasi dubbio o domanda scriveteci! 

Scrivi commento

Commenti: 0