· 

LO YOGA FA BENE AL CUORE

Praticare yoga porta molti benefici sia livello mentale che fisico, tanto è vero che un recente studio ha evidenziato potrebbe aiutare a contrastare i sintomi causati dalla fibrillazione atriale. 

 

Perché lo yoga fa bene contro le cardiopatie 

 

I risultati di questa ricerca sono stati presentati al Congresso ESC 2020.1, dove i ricercatori hanno evidenziato come lo yoga possa aiutare sensibilmente a contrastare le cardiopatie, in particolar modo i sintomi che causano la fibrillazione atriale. 

Non a caso questo disturbo, che interessa il ritmo cardiaco, è uno dei più diffusi e nel nostro continente ne soffre almeno una persona di mezz'età su quattro. I sintomi, non si limitano solamente a far accelerare i battiti del cuore (rendendoli irregolari), in quanto la persona colpita può avvertire: 

  • Dolori al torace 
  • Palpitazioni 
  • Mancanza del respiro 
  • Vertigini 
  • Stanchezza 

Questa condizione, purtroppo, causa nella maggior parte dei pazienti uno stato d'ansia che limita la capacità di vivere una vita normale. Quindi, il ricercatore Naresh Sen dell’ospedale HG SMS di Jaipur, in India, insieme ai suoi colleghi tra il 2012 e il 2017 ha studiato gli effetti dello yoga su circa 358 pazienti affetti da cardiopatia. 

 

Questa interessante ricerca si è svolta per 16 settimane, dove a giorni alterni i partecipanti si sottoponevano a una seduta di yoga della durata di circa 30 minuti, provando varie tecniche di respirazione e diverse posture. Mentre, i risultati relativi ai sintomi venivano tutti riportati su un diario, inoltre tante volte ai pazienti (che potevano anche essere in possesso di un cardiofrequenzimetro) veniva anche chiesto di compilare un questionario. 

 

I risultati ottenuti sono stati davvero molto incoraggianti, in quanto alla fine dello studio i partecipanti hanno mostrato dei sostanziali miglioramenti. Rispetto a prima di praticare yoga, la media di episodi di fibrillazione atriale è passata da 15 a 8, ma non è tutto perché anche pressione sanguigna ne ha tratto giovamento. In base a quanto detto da Naresh Sen, i risultati emersi dalla sua ricerca dimostrano che effettivamente lo yoga fa bene sia mentalmente che fisicamente, quindi essendo molto salutare per anche per i casi di fibrillazione atriale, non sarebbe male pensare di poterlo affiancare alle terapie tradizionali. 

Scrivi commento

Commenti: 0